Istituzioni nazionali e associazioni

in

La natura delle attività di Terna impone la necessità di un coinvolgimento partecipativo e di un dialogo costante con le Istituzioni di Governo (Presidenza del Consiglio, Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero dell’Ambiente, Ministero per i Beni e le Attività Culturali), con il Parlamento (Camera e Senato della Repubblica) e con le associazioni nazionali, che si traduce anche nella partecipazione ad audizioni, incontri, conferenze e forum per la promozione di interessi condivisi. A ciò si aggiunge la continuità del dialogo con le Regioni e con gli enti locali, che viene garantito da Terna Rete Italia, per le attività relative alla normativa di settore, ai procedimenti autorizzativi e alla concertazione con il territorio.

Nel corso del 2012, l’azienda è stata invitata in più occasioni ad intervenire in audizioni presso il Parlamento su importanti tematiche di riferimento per il contesto di operatività di Terna.

A titolo di esempio si segnalano nel corso del 2012:

  • l’audizione presso la Commissione Industria del Senato (21 marzo 2012) con riferimento alla proposta di Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio sugli orientamenti per le infrastrutture energetiche. Terna è coinvolta, insieme con le Istituzioni nazionali e la Commissione Europea, nel procedimento di definizione dei progetti di interesse comune per il settore elettrico, che avranno titolo all’eligibilità al trattamento autorizzativo, regolamentare e ai nuovi strumenti di co-finanziamento comunitario previsti nello stesso regolamento;
  • l’audizione presso le Commissioni Bilancio e Finanze della Camera dei Deputati, sul decreto legge 21/2012 recante norme in materia di poteri speciali sugli assetti societari;
  • l’audizione presso la Commissione Industria del Senato (9 ottobre 2012) con riferimento all’indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale, documento programmatico di riferimento del Governo per esplicitare gli obiettivi e le priorità di azione al 2020.

Nel corso del 2012 sono stati inoltre intensificati gli incontri bilaterali con la Presidenza del Consiglio e con il mondo delle Istituzioni su temi particolarmente rilevanti per l’azienda e per lo sviluppo del sistema elettrico nazionale.

Terna ha inoltre avviato un dialogo continuativo con le Istituzioni nazionali, in particolare con il Ministero dello Sviluppo Economico, nel processo di elaborazione della normativa europea di riferimento per il settore, promuovendo il coinvolgimento delle Istituzioni nazionali alle attività del Comitato degli Stati membri sulle questioni relative all’attuazione del terzo pacchetto energia (es. i codici di rete europei). È stato inoltre intrapreso un dialogo con il Parlamento Europeo e con il Consiglio dell’Unione Europea con l’obiettivo di contribuire al confronto europeo sulla proposta di regolamento in materia di infrastrutture energetiche.