Efficienza energetica e cambiamento climatico

in

Terna ha come business la trasmissione dell’energia elettrica e non possiede attività di produzione, che nel settore elettrico – e tra tutte le attività in generale – sono tra le maggiori responsabili delle emissioni di gas serra. Per questo motivo Terna non è soggetta a obblighi di riduzione delle emissioni secondo gli obiettivi di Kyoto, né a schemi di emission trading di qualsiasi tipo. Terna ha scelto di impegnarsi comunque volontariamente per il contenimento delle proprie emissioni.

In particolare nel 2011 è stato avviato il progetto “Sistema di gestione dell’energia consumata per usi propri”. In quest’ambito nel 2012 è stata effettuata l’“Analisi Energetica Iniziale”, con l’obiettivo di allineare il sistema alla norma UNI CEI EN ISO 50001, standard che stabilisce i requisiti per creare, avviare, mantenere e migliorare un sistema di gestione dell’energia orientato all’efficienza energetica.

Oltre al monitoraggio e ai programmi di contenimento delle proprie emissioni dirette e indirette, illustrati nelle prossime pagine, alcune attività di Terna determinano importanti riduzioni delle emissioni di CO2 da parte del sistema elettrico nel suo complesso. Si ricordano in particolare:

  • gli investimenti previsti nel Piano di Sviluppo;
  • la riduzione di risorse approvvigionate sul Mercato dei Servizi di Dispacciamento, che comportano anche minori richieste di produzioni a parità di servizio.