Flussi finanziari

in

Indebitamento finanziario netto

L’indebitamento finanziario netto del Gruppo al 31 dicembre 2012 (5.855 milioni di euro) è dettagliato nel seguente prospetto.

euro milioni  31.12.2012 31.12.2011 Variazione
Indebitamento finanziario delle attività continuative
A. Indebitamento medio e lungo termine
Prestito obbligazionario (1) 6.544 4.304 2.240
Finanziamenti a tasso variabile (1) 2.366 2.435 -69
  Strumenti finanziari derivati (2) -614 -411 -203
Totale 8.296 6.328 1.968
B. Indebitamento (disponibilità) a breve:
Finanziamenti a tasso variabile (quote correnti) (3) 69 60 9
Investimenti a breve termine - -150 150
Disponibilità liquide e mezzi equivalenti -2.510 -1.115 -1.395
Totale -2.441 -1.205 -1.236
Totale indebitamento finanziario netto 5.855 5.123 732
Nel prospetto contabile della Situazione patrimoniale-finanziaria consolidata: (1) il saldo corrisponde alla voce “Finanziamenti a lungo termine”; (2) il saldo corrisponde alla voce “Passività finanziarie non correnti” e alla voce “Attività finanziarie non correnti” per il valore dei derivati di FVH (754,9 milioni di euro); (3) il saldo corrisponde alla voce “Quote correnti dei finanziamenti a lungo termine”.
 

L’indebitamento finanziario netto registra, nel corso dell’esercizio 2012, un incremento pari a 732 milioni di euro imputabile all’effetto combinato di:

  • incremento dei prestiti obbligazionari (2.240 milioni di euro), essenzialmente per i bond emessi nel mese di febbraio e nel mese di ottobre per un valore nominale di 1.250 e 750 milioni di euro (complessivamente pari a 1.991 milioni di euro al 31 dicembre 2012 al netto delle spese iniziali e del disaggio di emissione) e per l’effetto dell’adeguamento al fair value dei prestiti obbligazionari (234 milioni di euro, comprensivo del costo ammortizzato) e della capitalizzazione dell’inflazione di periodo legata al bond IL (15 milioni di euro);
  • rimborso delle quote in scadenza dei finanziamenti BEI per 60 milioni di euro;
  • incremento del saldo netto attivo degli strumenti finanziari derivati (203 milioni di euro), imputabile prevalentemente al decremento della curva dei tassi di interesse di riferimento rispetto all’esercizio precedente. In particolare, si rileva la variazione dei derivati di copertura dei prestiti obbligazionari (fair value hedge) per +233 milioni di euro e la variazione dei derivati di copertura dell’indebitamento a tasso variabile (cash flow hedge) per -30 milioni di euro;
  • rimborso anticipato dei certificati di deposito sottoscritti nel 2011 e aventi scadenza 14 giugno 2013 (150 milioni di euro);
  • incremento delle disponibilità liquide e mezzi equivalenti (1.395 milioni di euro) imputabile principalmente alla liquidità generata dalle emissioni obbligazionarie descritte in precedenza e alla gestione corrente del Gruppo.

Cash flow

milioni di euro Cash flow 31.12.2012 Riconciliaz. prospetti contabili Cash flow 31.12.2011 Riconciliaz. prospetti contabili
Saldo iniziale disponibilità liquide e mezzi equivalenti 1.114,9   156,3  
di cui disponibilità e mezzi equivalenti delle attività operative cessate   -   6,2
Utile netto dell'esercizio 463,6   440,0  
Ammortamenti 420,6   394,1  
Variazioni nette dei fondi -90,7   -34,2  
Benefici per i dipendenti   0,2   -3,1
Fondi rischi e oneri futuri   -26,9   22,2
Passività per imposte differite   -64,0   -53,3
Perdite (utili) su dismissioni cespiti nette (1) -5,9   -3,6  
Autofinanziamento 787,6   796,3  
Variazione del capitale circolante netto: 46,2   342,9  
Rimanenze   9,7   -4,9
Crediti commerciali   -193,9   -194,4
Attività finanziarie correnti   -15,8   -5,0
Crediti per imposte sul reddito   -14,2   -0,2
Altre attività correnti   -39,1   -0,2
Debiti commerciali   262,3   487,6
Debiti per imposte sul reddito   -21,5   46,9
Passività finanziarie correnti   35,2   15,9
Altre passività   23,5   -2,8
Cash flow operativo 833,8   1.139,2  
Investimenti complessivi -1.235,2 -1.229,2
Immobili, impianti e macchinari (2) -1.181,1  -1.178,1 
Attività immateriali (3) -54,1  -51,1 
Altre variazioni delle immobilizzazioni 89,8   -20,8  
Attività immateriali (2)   0,2   -
Immobili, impianti e macchinari (2)   97,0   22,8
Attività finanziarie non correnti   -0,2   -0,1
Altre attività non correnti   -0,5   -0,3
Partecipazioni valutate a patrimonio netto   -6,7   -43,2
Totale flusso monetario da (per) attività di investimento -1.145,4   -1.250,0  
CIN Attività operative cessate e destinate alla vendita -   398,8  
Variazione dei finanziamenti 2.127,1   1.133,0  
Attività finanziarie non correnti   -233,1   -321,5
Attività finanziarie correnti   150,0   -150,0
Passività finanziarie non correnti   29,8   64,3
Finanziamenti a lungo termine   2.170,7   1.591,2
Quote correnti dei finanziamenti a lungo termine   9,7   -
Finanziamenti a breve termine   -   -73,1
Attività operative cessate e destinate alla vendita   -   22,1
Altri movimenti patrimonio netto Gruppo (4) -18,3   -40,1  
PN di Gruppo - Capitale sociale, altre riserve e utili e perdite accumulate   -18,3   -24,1
PN di Gruppo - Riserve per attività destinate alla vendita   -   -16,0
Dividendi agli azionisti della Capogruppo -402,0   -422,1  
Patrimonio netto delle minoranze delle attività operative cessate e destinate alla vendita -   -0,2  
Totale flusso monetario da (per) attività finanziarie 1.706,8   670,6  
Totale flusso monetario dell'esercizio 1.395,2   958,6  
Saldo finale disponibilità liquide e mezzi equivalenti 2.510,1   1.114,9  
(1)compresi nei saldi delle voci, rispettivamente, "Altri ricavi e proventi" e "Altri costi operativi" dei Prospetti contabili consolidati; (2)vedi Nota al Bilancio 13; (3)vedi Nota al Bilancio 15; (4)vedi prospetto delle variazioni del Patrimonio netto consolidato.

 

Variazione della posizione finanziaria netta

I flussi finanziari negli esercizi 2012 e 2011 sono evidenziati nel seguente prospetto.

euro milioni 31.12.2012 31.12.2011
Indebitamento finanziario netto iniziale -5.123 -4.949
Autofinanziamento 787 796
Variazione del capitale circolante netto 47 343
Liquidità generata dalla gestione corrente 834 1.139
Investimenti complessivi -1.235 -1.229
Altre variazioni delle immobilizzazioni 97 22
Variazione delle partecipazioni -7 -43
Liquidità assorbita nell'attività di investimento -1.145 -1.250
CIN delle Attività destinate alla vendita - 399
Dividendi -402 -422
Altre movimentazioni del patrimonio netto di Gruppo -19 -40
Flussi del capitale proprio -421 -462
Variazione dell'indebitamento finanziario -732 -174
Indebitamento finanziario netto finale -5.855 -5.123
 

La liquidità generata dalla gestione corrente nell’esercizio si attesta a circa 834 milioni di euro ed è attribuibile ad autofinanziamento (per 787 milioni di euro) e alle risorse finanziarie generate dal capitale circolante netto (47 milioni di euro).

Nell’ambito dell’autofinanziamento, si rilevano l’utile dell’esercizio pari a 464 milioni di euro, gli ammortamenti di competenza per 421 milioni di euro e un decremento netto dei fondi pari a 91 milioni di euro, che riflette la movimentazione del fondo imposte differite nette e del fondo rischi e oneri.

La variazione del capitale circolante netto, pari a 47 milioni di euro, è in massima parte riconducibile all’incremento netto dei debiti di natura commerciale (incluse le partite economiche energia di natura passante).

L’attività di investimento ha assorbito risorse finanziarie per circa 1.145 milioni di euro, riferibili in massima parte agli investimenti effettuati nell’esercizio in immobili, impianti e macchinari (1.181 milioni di euro, di cui 1.153 milioni di euro relativi a investimenti in attività tradizionali) e in attività immateriali (54 milioni di euro) – attribuibili alla Capogruppo per un totale di 1.167 milioni di euro; rilevano altresì le altre variazioni riferite principalmente alla svalutazione delle immobilizzazioni materiali per 43 milioni di euro inerenti le capitalizzazioni effettuate negli esercizi precedenti a fronte di accantonamenti al fondo rischi “Progetti di riqualificazione urbanistica e ambientale” ritenuti attualmente non probabili, ai contributi in conto impianti per 25 milioni di euro e agli altri movimenti e disinvestimenti per 23 milioni di euro.

In tale ambito si evidenzia, inoltre, la variazione del valore delle partecipazioni (7 milioni di euro) a seguito principalmente dell’adeguamento al patrimonio netto di fine esercizio della partecipazione di Terna S.p.A. nella società collegata CESI, della quale il Gruppo ha acquisito nel corso dell’esercizio un’ulteriore quota per circa lo 0,292%.

L’assorbimento di liquidità dei flussi di capitale proprio deriva principalmente dall’erogazione del saldo del dividendo 2011 agli azionisti della Capogruppo (261 milioni di euro) e dell’acconto sul dividendo 2012 (141 milioni di euro).

Le altre variazioni del patrimonio netto di Gruppo si riferiscono alla rilevazione al fair value degli strumenti derivati di copertura dell’indebitamento a tasso variabile CFH, al netto del relativo effetto fiscale (-19 milioni di euro).

Pertanto le risorse finanziarie assorbite dalle attività d’investimento e dai flussi del patrimonio netto hanno determinato nell’esercizio un fabbisogno complessivo pari a 1.566 milioni di euro, coperto in parte con la liquidità generata dalla gestione corrente (834 milioni di euro) e, per l’eccedenza, mediante incremento dell’indebitamento netto (732 milioni di euro).