TERNA e ENTSO-E: Il Piano decennale di sviluppo della rete europea

in

Terna fa parte dell’ENTSO-E, la rete europea dei gestori di rete dei sistemi di trasmissione di energia elettrica, che rappresenta 41 TSO appartenenti a 34 paesi, compresi i paesi del Sud-Est Europa (con l’esclusione di Albania e Kosovo).

Dal 3 marzo 2011, l’ENTSO-E, con sede a Bruxelles, è, ai sensi del cosiddetto “Terzo Pacchetto Energia” dell’UE, l’organismo ufficiale per la cooperazione a livello comunitario di tutti i gestori di rete. Le attività dell’ENTSO-E sono svolte in stretto coordinamento con la Commissione Europea e con l’Agenzia per la cooperazione tra i regolatori nazionali dell’energia (ACER).

Codici di Rete europei

ENTSO-E ha il compito di elaborare i Codici di Rete europei, sulla base delle priorità annuali definite dalla Commissione Europea e in conformità con gli orientamenti dell’ACER. I Codici di Rete europei si riferiscono alla connessione alla rete (generatori, distributori e utenti finali), al mercato ed all’esercizio del sistema elettrico: una volta finalizzati, anche attraverso un processo di consultazione con gli stakeholder di riferimento, essi verranno adottati dalla Commissione Europea attraverso il processo di Comitologia, divenendo atti legislativi sovranazionali e vincolanti che prevarranno sui codici nazionali per quanto riguarda le questioni transfrontaliere.

Nel 2011, la Commissione Europea, l’ENTSO-E e l’ACER hanno stabilito un programma triennale di lavoro che prevede la scrittura di dodici Codici di Rete europei per il settore elettrico e che tiene conto delle conclusioni politiche del Consiglio Europeo del 4 febbraio 2011, che fissano al 2014 il termine per il completamento dell’integrazione dei mercati elettrici nazionali e regionali.

Al fine di raggiungere l’obiettivo del 2014, l’ENTSO-E sta già lavorando alla scrittura di nove Codici di Rete. Due dei codici in materia di connessione ed uno in materia di mercato sono stati già sottoposti al parere dell’ACER nel 2012, mentre i restanti sei passeranno il vaglio dell’ACER nel corso del 2013. Tutti i codici, comunque, dovranno essere approvati dalle istituzioni europee per poi diventare vincolanti entro il 2014.

Trasparenza dei mercati

ENTSO-E contribuisce alla trasparenza dei mercati dell’energia, anche mediante la gestione di una piattaforma centralizzata per la pubblicazione di dati ed informazioni privilegiate. La Commissione Europea adotterà, nel corso del 2013, orientamenti comunitari in materia di trasparenza, elaborati con un forte coinvolgimento di ENTSO-E. Al fine di rispondere meglio e tempestivamente a quanto sarà richiesto dal Regolamento della Commissione, i gestori di rete europei stanno già aggiornando la piattaforma centralizzata.

ENTSO-E elabora Il Piano decennale di sviluppo della rete europea (TYNDP), a partire dai piani di investimento nazionali e tenendo conto degli orientamenti comunitari in merito alle reti transeuropee dell’energia. Il TYNDP individua, inoltre, le esigenze di sviluppo della capacità transfrontaliera e gli eventuali ostacoli, quali ad esempio quelli dovuti alle procedure autorizzative.

Il Piano viene pubblicato con cadenza biennale: l’edizione 2012 è stata pubblicata nel giugno dello scorso anno. Terna, insieme agli altri TSO, sta già lavorando per la prossima edizione che uscirà nel 2014. Il nuovo Piano sarà composto da sei piani di investimento regionali, dal Piano di Sviluppo della rete europea e dal rapporto sugli scenari di previsione e adeguatezza del sistema elettrico europeo, arricchito per la prima volta, in questa edizione, dalle previsioni sullo stato della rete al 2030. Questa vision al 2030 rappresenta una tappa intermedia dello sviluppo modulare delle “Electricity Highways” al 2050, inserito tra gli obiettivi della “Energy Roadmap 2050” della Commissione Europea, al fine di realizzare per quella data la decarbonizzazione completa del sistema elettrico europeo.

Tra i numerosi mandati assegnati ad ENTSO-E dal Terzo Pacchetto Energia vi è anche la pubblicazione di Piani europei di Ricerca e Sviluppo per quanto attiene al settore della trasmissione di energia elettrica. A questo fine ENTSO-E ha pubblicato nel 2012 una Roadmap decennale 2013-2022, che individua i gap tecnologici da colmare per il raggiungimento degli obiettivi comunitari 20-20-20 fissati nel 2009, ed un Piano di implementazione 2014-2016, che definisce i temi prioritari di R&S che i gestori delle reti di trasmissione europei dovranno avviare nel prossimo triennio.